Seleziona una pagina

Prepara il supporto

Prima di incollare la nuova carta da parati occorre accertarsi che le pareti siano pulite, asciutte, stabili e leggermente assorbenti.
Residui di vecchie tappezzerie e strati non aderenti di vernice devono essere rimossi ed eventuali disomogeneità vanno appianate.
Per eliminare l’eventuale tappezzeria già presente in modo rapido e senza sforzi è possibile utilizzare un prodotto stacca parati (come ad esempio STRIP il distacca parati) che permette di ammorbidire la colla della vecchia tappezzeria e di asportarla agevolmente.
Se il muro necessita di essere rasato per livellare la superficie, potrai carteggiare manualmente con carta vetrata (P80) che progressivamente dovrà avere grana sempre più ne (P150), oppure potrai utilizzare una levigatrice orbitale rotativa con aspirazione
che ti consentirà di ottenere un risultato perfetto senza particolari sforzi sici, senza generare polvere e in poco tempo.

Da Colore Amico trovi una vasta gamma di levigatrici che potrai valutare sia con la formula di atto, sia per un eventuale acquisto.
Se non riesci a raggiungere questo scopo carteggiando, sarà necessario utilizzare un prodotto sverniciante (es. EKOSTRIPPER).
Su pareti nuove, colori forti, zone di contrasto (es. zoccolature di diverso colore) o macchie di unto, applica un primer pigmentato
tipo Alpha BL Grond di colore adeguato alla tappezzeria (il fondo ti verrà fornito colorato con una tinta vicina a quella della carta da
parati che intendi applicare).
Se le pareti risultano ancora irregolari e disomogenee, puoi applicare una carta fodera sotto alla carta da parati scelta. La carta fodera in
rotoli è una carta neutra di colore bianco che viene usata come base e aiuta a rendere più regolare il fondo, che sarà così ricoperto,
appunto, come con una “fodera”.
La carta fodera va applicata prima della carta da parati vera e propria, con lo stesso procedimento, e si consiglia di procedere con
la posa della carta da parati il giorno dopo la posa della fodera, per essere sicuri che la stessa si sia asciugata bene.

Prepara la posa

Prima di iniziare il lavoro di posa, controlla attentamente la carta da parati. Srotola tutti i rotoli che hai acquistato, confrontandoli per vericare che non ci siano anomalie o “bagni di colore” diversi.
La “prova del ventaglio” è utile per vericare l’uniformità del colore: srotola i rotoli di carta da parati su di un tavolo e sovrapponili l’uno
sull’altro aprendoli a forma di ventaglio. Se riscontri anomalie, non tagliare la carta e riportala in punto vendita: eventuali contestazioni vengono accettate dal produttore della carta solo per rotoli interi non tagliati.
Se hai acquistato la carta da parati presso il nostro punto vendita e ritiri personalmente la merce, potrai beneficiare del prestito gratuito del nostro tavolo per tappezziere. Oppure puoi acquistarlo sul nostro eCommerce.
Il giorno prima di posare la carta da parati è utile passare sulle pareti una mano di preincollaggio (in particolare se il muro è nuovo o è particolarmente poroso) cioè una mano di colla molto diluita da applicare preferibilmente a rullo, utile per garantire una maggiore adesione della nuova tappezzeria.

Posa i teli

Taglia le strisce di carta necessarie per il rivestimento della stanza tenendo sempre un’eccedenza di circa 6 cm (3 in alto e 3 in basso) per consentire il perfetto allineamento dei disegni.
Tagliate i fogli con forbici lunghe oppure con un taglierino e, se decidete di tagliarli tutti all’inizio del lavoro, numerateli e segnate la parte alta del telo, per facilitare poi l’aancamento degli stessi (il problema si pone soprattutto per le carte dove i disegni devono combaciare). Con un lo a piombo tracciate la linea verticale sulla parete in prossimità del punto su cui si incollerà il primo foglio.
Utilizzate la colla idonea alla vostra carta (esistono in commercio colle con caratteristiche diverse, adatte alle differenti tappezzerie in carta, vinilico, TNT o miste) e diluitela secondo le istruzioni che troverete nella confezione.
Se dovete applicare tappezzeria in carta o vinilici leggeri, utilizzate ADHESIVA N ACM, una colla in polvere specica per tappezzeria in
carta e vinili leggeri.
Diluite il contenuto della confezione in acqua fredda secondo le istruzioni riportate e lasciate riposare l’impasto ottenuto per 3-5 minuti; aggiungete alla miscela così ottenuta un quantitativo di colla in pasta Adhesiva Wall pari al 20% dell’impasto (es. su 1 kg di colla liquida aggiungete circa 200 gr. di Adhesiva Wall): questa colla vi aiuterà a rendere la miscela più viscosa per ottenere un incollaggio della carta ancora più tenace e resistente.
Appoggiate il foglio su un tavolo sucientemente lungo e con l’ausilio di una pennellessa, applicate la colla sul retro della striscia, in modo uniforme, partendo dal centro verso le estremità, per metà della lunghezza. Piegate il telo verso di voi, giratelo e continuate ad applicare la colla anche sull’altra metà. Fate macerare la carta per alcuni minuti quindi, una volta riaperto, vericate che la colla sia stesa a sucienza su tutte le parti del parato.
Se dovete applicare tappezzeria in TNT o vinilici pesanti potrete procedere più velocemente alla posa perché la colla si applica direttamente sul muro e non sulla carta. La colla idonea per questo tipo di tappezzeria si chiama Adhesiva TNT ACM.
Si tratta di una colla in polvere che va diluita con acqua e fatta riposare 5 minuti prima di procedere alla posa; aggiungete quindi 3 alla miscela così ottenuta un quantitativo di colla in pasta Adhesiva WALL pari al 20% dell’impasto (es. su 1 kg di colla liquida aggiungete circa 200 gr. di Adhesiva WALL): questa colla vi aiuterà a rendere la miscela più viscosa per ottenere un incollaggio della carta ancora più tenace e resistente. Applicate la colla direttamente sul muro con un rullo di lana mohair a pelo corto. A questo punto, indipendentemente dal tipo di tappezzeria che state posando, appoggiate il foglio in alto, sulla parete, lasciando i 3 centimetri di eccedenza e scendete lentamente lungo la riga che avete tracciato, facendo aderire perfettamente il parato e stando attenti a non formare bolle (che devono essere eventualmente
eliminate facendo pressione con il palmo della mano o con una spazzola da tappezziere o ancora con una spatola in plastica premendo uniformemente dal centro verso l’esterno).
Procedete con pazienza con tutti gli altri fogli curando meticolosamente la giunta e rivedete il perfetto accoppiamento dei fogli dopo qualche minuto aiutandovi con un piccolo rullo premi giunti da tappezziere in modo da facilitare la perfetta adesione dei bordi.
L’ultimo passaggio riguarda la rimozione, con l’aiuto di un taglierino e della spatola in plastica, dei centimetri in eccesso previsti in
alto e in basso.
Per quanto riguarda interruttori e prese, è bene smontare le placche prima dell’applicazione della carta da parati, che poi andrà tagliata a croce sopra il foro della presa e ripiegata all’interno, perfezionando alla ne il lavoro con il rimontaggio della placca. I
coperchi delle scatole elettriche potranno essere rivestiti con i ritagli e i coprili delle porte e nestre vanno allentati per poter far
passare sotto la tappezzeria. 
Se necessario (es. per parati applicati in zone che potrebbero sporcarsi facilmente) è possibile applicare un protettivo trasparente a scelta fra un prodotto satinato (Watins Lux vernice protettiva satinata 0,75 L – resa circa 7 mq/L con due mani) oppure opaco
(Alpha Clearcoat Mat 1L – resa circa 10 mq/L con due mani).a, per essere sicuri che la stessa si sia asciugata bene.

WhatsApp 011.9350260